12 maggio 2013

Una Vera Cruz per l'Anima


Ieri pomeriggio esco da casa felice e trotterellante per andare a fare un po' di sano "shopping cristallino" e mi dirigo verso il negozio in cui sono solito rifornirmi. Come ogni volta durante il tragitto comincio a pensare cosa potrei prendere, cosa mi piacerebbe, quante finanze sarebbe bene far rimanere in tasca all'uscita dal negozio ma... arrivo sul posto e mi trovo davanti una saracinesca chiusa con un foglietto che spiega che il negozio resterà chiuso per un paio di giorni per un'esposizione in fiera. Che delusione! Entusiasmo che cala.. e così decido di approfittare lo stesso della bella giornata e di ripiegare in un giretto in centro.

Arrivato in centro mi ricordo che più o meno in quella zona c'è un altro negozio di pietre che, anche se non amo particolarmente, potrebbe però fare da momentaneo sostituto. E così mi rimetto in marcia e torno a pensare a cosa avranno in negozio e a cosa potrei prendere... ma squilla il telefono e degli amici mi chiamano chiedendomi di andare dal lato opposto a quello in cui mi stavo dirigendo... mi dico che oggi non è giornata di comprar cristalli e cambio direzione.

Prendo una strada principale, una di quelle che son solito fare quando mi trovo in zona centrale e ad un certo punto mi ritrovo davanti una bancarella che non avevo mai vista piena zeppa di pietre. E giusto per chiarire, non una bancarella con quattro robine burattate.. bacchette di acquamarina, crisoprasi, bacchette di tormalina policroma, sugiliti... L'occhio mi cade subito su una scatoletta piena di ametiste biterminate dalla particolare bellezza. Chiedo ed il venditore, persona gentilissima, mi risponde che si tratta di Ametiste di Vera Cruz e che se ne voglio una montata da mettere al collo mi può fare un ottimo prezzo.

Ora, chiamatelo coincidenza, destino o come volete, ma per me doveva semplicemente finire così. Non mi serviva andare in altri negozi a prendere pietre e pietruzze varie. Mi serviva trovarmi lì in quel pomeriggio per prendere una Vera Cruz biterminata da mettere al collo. E così l'ho presa! (Ho preso anche una tormalina anguria abbastanza grossa ad un prezzo stracciato.. era davvero un peccato lasciarla lì :D)

Avevo già scritto un post in merito all'ametista, parlando anche di questa particolarmente bella varietà. Lì è possibile trovare diverse informazioni sulle sue caratteristiche energetiche.

Ho deciso di indossare per un po' di tempo questa ametista, facendone un uso strettamente personale: se mi è arrivata in questo modo evidentemente avrà un suo lavoro energetico da compiere. Magari tra un po' di mesi deciderò di utilizzarla in cristalloterapia sulle persone che tratto, ma per ora le affido un compito personale. Ho deciso di portarla all'altezza del timo, approssimativamente all'inizio dello sterno. In questa posizione, essendo biterminata, favorirà lo scambio energetico tra il Chakra del Cuore ed il Chakra della Gola, mettendo in stretto contatto la sfera emozionale con quella espressiva. Il centro energetico del timo lavora anche sull'evoluzione dell'anima e credo proprio che l'energia molto elevata dell'ametista Vera Cruz possa farmi davvero un gran bene. 

5 commenti:

  1. sembri me quando vai per cristalli.... trotterello e svolazzo letteralmente :)
    adesso via mail mi dici il prezzo stracciato e se puoi mi mandi anche la foto della tormalina anguria... perché questa botta di fortunella mi deve ancora capitare.
    nella stessa posizione invece porto una tiffany stone (bertrandite) ultimamente sempre viola è :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita che bella la Tiffany Stone!! Mica la conoscevo! Devo documentarmi subito e cercare di prenderne una! E' proprio bella!! Domani ad un orario normale ti mando una foto della tormalina anguria, anche se come dicevo i colori sono appena accennati, non sono molto evidenti :) Grazie per avermi fatto conoscere una nuova pietra! *.*

      Elimina
    2. mi ci è voluto un anno prima di riuscire a trovarla, magari chiedila a colui che ti ha venduto la vera cruz, lui forse è in grado di procurartela.
      I miei spacciatori ufficiali non sapevano nemmeno cosa fosse, finché non siamo capitati a una sagra di paese e nella stessa bancarella ho trovato sia la Tiffany che la Merlinite (ma poi ho capito come mai... la ragazza aveva il mio stesso libro in mano, solo la versione in inglese) ^_^

      Elimina
  2. Quando si leggono i tuoi articoli sui cristalli, o ti si sente parlare di questo argomento, fai venir voglia di uscire e andarne a comprarne almeno qualcuno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora andiamo a comprar cristalli! :D

      Elimina